Mezzi operativi

Il Distaccamento di Merate è ben dotato di automezzi dedicati al servizio di soccorso antincendio.

I principali mezzi coinvolti negli interventi sono l’autopompa, l’autobotte e l’autoscala.

L’autopompa serbatoio (la cui sigla identificativa a livello nazionale è APS) ricopre un ruolo fondamentale nel nostro lavoro, in quanto è il mezzo più utilizzato.
Si tratta di un veicolo del 2009 dotato di un gruppo pompa Maleco, che spinge l’acqua con la necessaria pressione all’interno delle manichette, e di un serbatoio d’acqua da 2.500 litri che ha la funzione di fornire un minimo di riserva idrica; possiede inoltre un serbatoio per la schiuma da 250 litri.
Una particolarità di questa autopompa di nuova generazione è che non utilizza un gruppo elettrogeno indipendente per produrre corrente, bensì è dotata di un dispositivo che genera elettricità sfruttando il motore stesso del mezzo. Nello specifico riesce a generare circa 5 kW, che vanno ad alimentare una colonna fari da 3 kW e due prese supplementari da 220 V cui è possibile collegare l’elettropompa, un faretto o quant’altro necessiti di corrente elettrica per funzionare.
Alloggiati sull’APS si trovano anche tutti gli strumenti utili per affrontare quasi il 100% degli interventi.

L’autobotte pompa (ABP), un veicolo del 2001 con serbatoio d’acqua da 7.380 litri, viene allertata quando servono grandi quantità di acqua. È dotata anche di serbatoio schiumogeno da 330 litri.

L’autoscala (AS) è utilizzata principalmente quando vi è la necessità di raggiungere i piani alti degli edifici. Immatricolata nel 1983, ha una lunghezza di volata pari a 30 metri.

Altri mezzi che abbiamo in dotazione sono un fuoristrada (CA, da “campagnola”), un’autovettura (AV), due natanti (BA, da “barca”) e un carrello motopompa a traino (RI, da “rimorchio”).